VI Festa Clandestina – Aiutiamoli a casa nostra

Dalla VI Festa Clandestina una proposta al Comune di S. Teresa di Riva (e agli altri comuni della riviera jonica)
AIUTIAMOLI A CASA NOSTRA

E’ certo che anche i comuni della riviera jonica saranno coinvolti nel progetto di accoglienza diffusa con il quale il governo intende rispondere all’esigenza di accogliere in maniera dignitosa i migranti coinvolti negli sbarchi e vittime della nuova tratta di esseri umani.
Ciascun comune in proporzione al proprio numero di abitanti dovrà organizzarsi per accogliere i migranti inviati dalla Prefettura.
Questa eventualità ha già attivato prese di posizione (come quella del Consiglio Comunale di Taormina) che, oltre ad essere inutili, rinfocolano paure, pregiudizi e atteggiamenti di chiusura che non appartengono alla nostra tradizione di accoglienza.
La proposta che l’associazione lancia ai Comuni è quella di attivarsi da subito per creare le condizioni di un’accoglienza inclusiva dei migranti con il coinvolgimento delle associazioni del territorio che vogliono/possono dare il loro contributo.
In tal senso proponiamo che i Comuni (S. Teresa di Riva in testa) emanino un apposito avviso pubblico di manifestazione di interesse rivolto a quanti vogliano impegnarsi direttamente nel progetto di accoglienza e individuino gli immobili pubblici da destinare all’accoglienza (ovvero emanino un avviso esplorativo per individuare immobili privati adatti all’uopo).
L’associazione Penelope, da parte sua, attiva da 15 anni nel campo dell’accoglienza dei migranti, offre la piena disponibilità a fornire la propria consulenza e il supporto nella progettazione e gestione degli interventi ai Comuni interessati.
Occorre a nostro avviso scongiurare il rischio che, il farsi da parte dei Comuni, apra la via ad iniziative speculative attuate da soggetti privati che non hanno né esperienza, né una vocazione solidaristica e che opererebbero, come è già successo, al di fuori di qualsiasi rapporto con il territorio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *