NESSUNA PIETÀ- report

Si è svolto come previsto,in occasione della giornata mondiale di contrasto della povertà, la presentazione del progetto “Tao Social Market” che vede partner l’associazione Penelope e il Comune di S. Teresa di Riva, nel potenziamento e qualificazione del servizio di recupero e distribuzione delle eccedenze alimentari, attivo presso l’Help Center “ Felicia Impastato”.
L’incontro, coordinato da Antonella Casablanca (Responsabile Help Center) ha registrato gli interventi del Sindaco di S. Teresa di Riva, Danilo Lo Giudice, che ha illustrato l’impegno del Comune nel campo del contrasto alla povertà; del Presidente dell’associazione Penelope, Giuseppe Bucalo, che ha presentato il progetto sottolineandone gli elementi di innovatività e il funzionamento del sistema di recupero e distribuzione delle eccedenze alimentari; della responsabile operativa del Tao Social Market, Carmela Occhino, che ha dato conto dei dati relativi alle eccedenze raccolte e distribuite nella fase di start up dell’iniziativa, delle aziende coinvolte e dei nuclei familiari assistiti; del referente del Comitato Ionico Beni Comuni, Pippo Sturiale, che ha tracciato l’orizzonte etico sociale della lotta allo spreco alimentare e dei possibili rimedi per attuare un cambio di marcia.
Il servizio sosterrà 10 nuclei in situazione di povertà estrema, segnalati dall’Ufficio Servizio Sociale, ai quali verranno forniti, nei limiti dei prodotti alimentari raccolti, quanto richiesto dal proprio fabbisogno giornaliero.
Il servizio verrà gestito a titolo gratuito dai volontari dell’associazione coordinati dall’Help Center “Felicia Impastato”, sede operativa dell’associazione Penelope sul territorio e vedrà coinvolti, con la qualifica di addetti al servizio di raccolta, stoccaggio e distribuzione dei prodotti alimentari, 2 giovani diversamente abili interessati ai laboratori di autonomia promossi presso l’Help Center.
Per sostenere tali inserimenti, il Comune ha sottoscritto un apposito protocollo d’intesa con l’associazione, che prevede elargizione di un contributo annuo pari a 5.000 euro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *