TAO SOCIAL MARKET

L’associazione Penelope, nell’ambito dell’Avviso “Giovani per il sociale”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile, ha avviato il progetto “TAO SOCIAL MARKET” che mira a taosocialmarketsperimentare nell’ambito del territorio del Distretto socio-sanitario D32 di Taormina il primo sistema organizzato per il recupero e la distribuzione delle eccedenze alimentari prodotte dalla grande distribuzione e dagli operatori della ristorazione.

Il sistema intende superare pratiche e logiche di intervento di contrasto alla povertà alimentare attuate dagli enti locali e ispirate a logiche di tipo caritativo-assistenziale, una tantum, che oltre a mortificare i destinatari appaiono del tutto inidonee a rispondere ai bisogni personalizzati e complessi dei singoli e delle famiglie che si trovino in situazione di povertà estrema.

Il sistema si regge su una rete di collaborazioni, formalizzata in appositi protocolli operativi, che coinvolge gli enti profit che producono le eccedenze (prodotti in scadenza, non commercializzabili a causa di difetti di contenzione … nonché cibi cucinati), i Comuni che individuano i singoli e le famiglie in situazione di povertà estrema, l’associazione Penelope che, in partenariato con la cooperativa sociale Cuore Matto, garantisce lo stoccaggio e la distribuzione dei prodotti alle famiglie selezionate tenendo conto del loro proprio fabbisogno settimanale.

Valore aggiunto al progetto è costituito dal coinvolgimento diretto nel gruppo di lavoro di giovani under 36 con particolare riferimento a soggetti di ambo i sessi in situazione di particolare fragilità personale e sociale.

Il progetto è stato avviato, in via sperimentale, coinvolgendo alcuni comuni del Distretto che hanno aderito allo stesso (Cesarò, Moio Alcantara, Francavilla di Sicilia, Graniti e Savoca) e prevede la presa in carico diretta di 20 nuclei familiari in condizione di povertà estrema (ai quali verrà garantita, fermo restando le eccedenze raccolte, il fabbisogno alimentare settimanale), con possibilità di destinare gli alimenti eventualmente raccolti in eccesso al fabbisogno stimato anche a altri soggetti, segnalati dai Comuni o in carico presso i servizi di base gestiti dall’associazione.

Tao social market provvederà anche a distribuire i cibi cucinati donati dagli operatori della ristorazione alle mense sociali e alle associazioni di volontariato che distribuiscono alimenti (previa stipula dell’apposita convenzione).

Il progetto prevede, a conclusione della fase di sperimentazione, la stabilizzazione del sistema di raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari, attraverso la presa in carico dei relativi costi, da parte dei Comuni aderenti, ovvero il suo inserimento nell’ambito delle priorità del Piano di Zona distrettuale ai sensi della legge 328/00.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *